AltriMari 2017, Meticci in Sardegna e nel Mediterraneo

Tipo Evento: 
Culturale
Enogastronomico
Folcloristico
Musicale
Sagra
Dal: 
13 Luglio, 2017
Al: 
21 Settembre, 2017
Località: 
San Vero Milis
Mandriola

Il Comune di San Vero Milis è lieto di presentare il calendario delle manifestazioni estive, raccolte sotto il nome di “AltriMari 2017, Meticci in Sardegna e nel Mediterraneo” e che prevede eventi di letteratura, musica e spettacolo che si svolgeranno tra il centro abitato e la borgata marina di Mandriola dal 13 luglio al 21 settembre 2017.

Il calendario segue il filo delle precedenti edizioni di AltriMari, offrendo un programma che sia occasione di conoscenza, di approfondimento culturale e di svago rivolto ai cittadini sanveresi ed ai numerosi turisti, che scelgono le nostre coste per le loro vacanze.

Le stesse ragioni, hanno portato a ribadire la scelta apprezzata già lo scorso anno, di predisporre di spazi suggestivi sia in paese, come il Giardino del Museo e il nuraghe S’Uraki, sia della marina, con l’utilizzo del Lungomare Mandriola-Putzu Idu, la pineta di Mandriola e la Chiesa di San Lorenzo.

L’offerta è ricca della cultura, dei suoni e dei prodotti del nostro territorio e della Sardegna, ma anche di vissuto artistico di altri paesi a noi vicini.

Ampio, è lo spazio dedicato alla letteratura, con ben nove presentazioni di libri presso la pineta della borgata marina di Mandriola e il Giardino del Museo. San Vero Milis è stata recentemente titolata “Città che legge”, riconoscimento del MIBACT alla volontà degli indirizzi dell’assessorato alla cultura e turismo che hanno puntato su un coinvolgimento della popolazione e turistica in attività di promozione della lettura e in particolare degli autori sardi, e grazie alla positiva operatività della Cooperativa Ampsicora che gestisce il servizio di biblioteca comunale.

Tanti i nomi di spicco, per rinomanza internazionale Stefano Benni (15 luglio) che interloquirà con Ivo Serafino Fenu (critico d’arte sanverese) del suo ultimo libro di racconti Prima Luna (evento in collaborazione con Lega Coop e inserito nel programma di “Leggendo ancora Insieme”).

Tre giornalisti noti a livello regionale per la loro professionalità e altrettanto come romanzieri: Pietro Marongiu ( 13 luglio) dialogherà con Paolo Desogus e che a sua volta introdurrà il giovanissimo e talentuoso Matteo Porru (17 agosto); Giacomo Mameli (3 agosto), presentato dalla scrittrice sanverese Maria Antonietta Dessi e letture interpretatate da Sabrina Sanna; Vindice Lecis, che presenterà Hospiton, il suo ultimo libro storico sulla Sardegna del VI secolo accompagnato dal dott. archeologo Alfonso Stiglitz (11 agosto). E poi il politologo Carlo Pala, sul tema dell’indipendentismo sardo introdotto da Isabella Tore (evento in collaborazione con "Sotziu culturale Arbaree"​); il vincitore del Premio Campiello Opera Prima del 2016: Gesuino Nemus (31 agosto) e Boucar Wade, emigrante che racconta episodi e riflessioni di similitudini e differenze tra le periferie senegalesi di origine e quella cagliaritana di adozione (24 agosto).

La prima presentazione al Giardino del Museo civico, rientra, invece, nel circuito di Capudanne de Sos Poetas, nel primo anno di collaborazione con il festival seneghese di crescente qualità e successo e che porterà in paese Alberto Capitta (28 luglio) e poi ospiterà la scrittrice Savina Dolores Massa con “Per Assassinarvi” con accompagnamento musicale di Gianfranco Fedele e introduzione a cura dell’Associazione Culturale Lampalughis (7 settembre), e le due ultime presentazioni di libri di Paolo Oggiano (14 settembre) e Eliano Cau (21 settembre).

Due le conferenze in programma: il 26 luglio a Mandriola il consueto appuntamento con la squadra internazionale di archeologi volontari presieduta dall’archeologo Peter Van Dommelen e Alfonso Stiglitz, che a conclusione della stagione di scavi al Nuraghe S’Urachi, illustrano il lavoro svolto e le considerazioni storiche dei reperti e , la seconda, il 18 agosto a San Vero sarà ospite l’Associazione Speleologi di Oristano, che presenteranno immagini ed esperienze raccolte nello splendore delle grotte della Sardegna.

Non mancheranno gli eventi musicali.
Grazie alla rinnovata collaborazione con il rinomato Dromos Festival, il Giardino del Museo il 5 agosto accoglierà il concerto di Omar Sousa e Gustavo Ovalles, musicisti che non hanno bisogno di grandi premesse grazie alla loro notorietà internazionale (biglietto gratuito per i cittadini sanveresi).

Il 15 luglio saliranno sul palco del Lungomare di Putzu Idu i Tenores di Neoneli con il loro “Progetto Cunfrontos 7sóis orkestra” che prevede il coinvolgimento di artisti internazionali Josè Barros, Jean Marie Frederick, David Leon, Lorena Nunes, Lucio Vieira.

Il 22 luglio nella Chiesa di San Lorenzo, si esibiranno diversi cori in una serata a cura del Coro sanverese Amici della Musica.

Una nota di riguardo per l’appuntamento del 10 agosto in collaborazione con la Pro Loco, in occasione di San Lorenzo, si terrà la XVI Rassegna della Fisarmonica Sarda “Memorial Lepori”, un evento che si ripete con entusiasmo ogni anno ed è anche un momento di commozione e partecipazione cittadina, nel ricordare Ramundo Lepori che con il suo talento e semplicità, ha portato il paese di San Vero ad essere conosciuto ed accostato al suono tradizionale della fisarmonica.

Per i bambini, torna il torneo di dama in pineta (8 agosto), pomeriggio di sfida e concentrazione, atteso e partecipato dagli amanti della scacchiera.

Non mancherà “Note a S’Uraki” (7 agosto), serata che coglie la bellezza della luna piena che illumina il maestoso nuraghe e che quest’anno sceglie come arte da rappresentare il teatro: con una performance che racconta Antonio Gramsci, un omaggio allo statista nella ricorrenza degli 80 anni dalla sua morte.

Infine due importanti manifestazioni, specchio della realtà del nostro paese: la Sagra dell’Anguria il 29 luglio, a cura dell’ Associazione Turistica Pro Loco e Ballus e Fatzoasa (20 agosto) a cura dell’Associazione Culturale Tzinniga.
I prodotti delle nostre campagne, degustazioni di piatti tramandati ed esibizioni per la Sagra che mette in risalto i nostri prodotti e invece musica in piazza, colori, abiti tipici di San Vero e non solo per la rassegna di balli e costumi tradizionali.

Posizione

GPS: Lat. 0° 0' 0" N - Lon. 0° 0' 0" E