Culurgiones

Il “culurgione” è una pasta ripiena, si presenta con una forma oblunga con i due estremi della sfoglia pizzicati fino ad ottenere una cucitura simile ad una spiga.

L’impasto viene fatto a mano lavorando all’interno di un recipiente di terracotta. Successivamente viene assottigliato manualmente in piccole quantità su un piano di legno, per poi tirarlo con l’ausilio di un matterello.

Si procede all’incisione della sfoglia di pasta, ben lavorata e tirata, con una formina di metallo, all’intorno dei dischetti cosi ottenuti si posiziona il ripieno con l’utilizzo di un cucchiaio.

La tradizionalità dei culurgiones si può facilmente evincere dal metodo di lavorazione, dagli ingredienti utilizzati e dalla ricetta, rimasti immutati nel corso dei secoli.

La tipicità del prodotto è garantita dalla ricerca degli ingredienti, in particolare le farine, i formaggi, le patate e le essenze (menta), tutti rigorosamente locali.