Marmilla

Tipo Punto: 
Regione Storica
Località: 
Albagiara
Ales
Assolo
Asuni
Baradili
Baressa
Curcuris
Gonnoscodina
Gonnosnò
Gonnostramatza
Masullas
Mogorella
Mogoro
Morgongiori
Nureci
Pau
Pompu
Ruinas
Senis
Simala
Sini
Siris
Usellus
Villa Sant'Antonio
Villaverde

la Marmilla è una regione storica della Sardegna caratterizzata da morbide colline adagiate dolcemente tra piccole valli verdi e gialle e aspri  altopiani di basalto, è posta nella parte centro-meridionale dell’isola fra il Campidano e i monti aspri della Barbagia.

Il nome Marmilla proviene dalle vaste colline tondeggianti assomiglianti  a mammelle. Altra ipotesi è quella secondo la quale, vista la presenza di molte paludi nella zona, il paesaggio poteva apparire punteggiato da "mille mari".

Tutt’oggi è ancora riconoscibile  la struttura insediativa delle ‘ville’,  i paesi , molti dei quali non superano il migliaio di abitanti, infatti sorgono vicinissimi tra loro, e sono la diretta continuazione delle ville medievali sparse nel territorio

La Marmilla mostra al visitatore un calore e una bellezza quasi familiare: oltre ai suoi preziosi tesori ambientali e naturali, agli odori e ai sapori, ha un patrimonio di cultura, tradizione, storia e architettura impagabili. Questa regione custodisce una storia millenaria: la maestosa età del megalitismo, un gran numero di monumenti di età nuragica, le testimonianze della presenza di fenici e punici che considerarono questo pezzo di terra un luogo strategico per il loro insediamento, le chiese romaniche e i castelli medioevali.

Questo territorio nell'antichità era la "culla" della tecnologia preistoria dell’ossidiana, un prezioso vetro vulcanico, la cui formazione è dovuta al rapido raffreddamento delle lave, una sorta di vetro naturale, utilizzata nei gioielli e oggetti taglienti. Il periodo della dominazione romana è connesso invece alla fondazione, nel 62 d.C., della colonia di Uselis.

Posizione

GPS: Lat. 39° 46' 12.7308" N - Lon. 8° 48' 49.6152" E