Nuraghe Santu Miali

Tipo Punto: 
Nuraghe
Sito Archeologico
Località: 
Pompu
Il complesso nuragico di Santu Miali di Pompu comprende i resti di un nuraghe quadrilobato realizzato in pietra arenaria chiara – articolato in una torre centrale circondata da quattro torri secondarie raccordate da cortine – e un villaggio di capanne racchiuso da antemurale.
A sud della torre centrale si estende un vasto cortile a cielo aperto di impianto reniforme. L’indagine scientifica, condotta da Emerenziana Usai della Soprintendenza Archeologica di Cagliari e Oristano con Clelia Faa, Giuseppina Ragucci, Valentina Marras e Sandra Carta, ha interessato il mastio, il cortile, gli spazi a ridosso dell’ingresso principale. Il nuraghe si distingue per la tecnica in opera isodoma a filari di conci lavorati disposti in modo da formare una risega sagomata per consentire un perfetto adattamento del filare superiore a quello sottostante. Di grande rilevanza sono altresì alcuni particolari architettonici quali il raccordo tra torri secondarie e cortine realizzato con conci di grandi dimensioni sagomati ad angolo ad indicare che il monumento fu realizzato secondo un progetto unitario precostituito in età nuragica avanzata (1200-900 a.C.). Di grande interesse il riutilizzo a scopo cultuale, in età tardo antica (IV-V sec. d.C.) dello spazio antistante l’ingresso alla fortezza, del cortile e di alcune torri.
L’interessante contesto trova confronti con quello del deposito votivo del nuraghe Cuccurada di Mogoro.
Fonte: Mont 'e Prama e i Monumenti Nuragici dell'Oristanese - Delfino Editore - Autori: Emerenziana Usai/Raimondo Zucca

Posizione

GPS: Lat. 39° 44' 28.7592" N - Lon. 8° 47' 50.5104" E