Spiagge Oristanese

VISUALIZZA MAPPA SPIAGGE

Cuglieri, S'Archittu

Questa spiaggia ha una vista incantevole. L'arco di roccia calcarea molto chiara che si innalza nove metri sull'acqua profonda di una decina di metri, collega il mare aperto a questa piccola insenatura circondata da un paio di isolotti di roccia chiara. L'arenile ha un fondo di sabbia fine e grigia, con sassolini di varia grandezza, scogli appiattiti e levigati.


Bosa, Bosa Marina

Lunga quasi un chilometro, la spiaggia di Bosa Marina, ai primi posti tra le migliori spiagge italiane, ha avuto le ''cinque vele'' di Legambiente grazie alle sue acque limpidissime. Il lungo arenile, tra il porticciolo e il molo di trachite che si collega alla rocciosa Isola Rossa, si estende sotto la torre aragonese che, nei mesi estivi, accoglie mostre di ogni genere. L'arenile si presenta con un fondo di sabbia fine color ocra con riflessi dorati, con scogli bassi e levigati di colore verde presso lo scivolo per natanti. 


Bosa

Cala Managu è una bella caletta con un grande scoglio che la domina. Si raggiunge percorrendo la strada litoranea Bosa-Alghero a circa….Km da Bosa e imboccando la strada non asfaltata sulla sinistra a cui si accede da un cancello.


Bosa

Capo Marargiu si trova nella località di Capo Marargiu, nel comune di Bosa. L'arenile si presenta composto da sassolini e pietre, con piccoli tratti di sabbia.


Santa Giusta, Abba Rossa

Fondo sabbioso dorato a grani grossi e ghiaia sottile. I bassi fondali e l'ampio arenile la rendono fruibile anche dai bambini ed è possibile noleggiarvi il patino per appassionanti escursioni in mare.


Bosa

L'arenile ha un fondo di sabbia fine, di colore grigio, con scogliere basse e levigate. Dopo un faticoso trekking a piedi dovuto al caldo sole estivo, si è gratificati dalla bellezza di questa piccola spiaggia.


Cabras, Funtana Meiga

Un paesaggio variegato con sabbia dorata, scogli affioranti e barche lasciate alla fonda, caratterizza la spiaggia. Si trova a circa 200 metri da San Giovanni di Sinis verso Cabras. L'origine del nome è collegata alla presenza di una sorgente di acqua fresca, che si dice abbia proprietà terapeutiche.


Narbolia, Is Arenas

Lunga quasi sei chilometri, la spiaggia di Is Arenas è una delle più belle e lunghe della provincia di Oristano. Lo stesso nome richiama la presenza di estese dune, che sono le più vaste della Sardegna. Questo piccolo deserto, unico in Europa, è stato abbondantemente oggetto di rimboschimento, soprattutto con pini e acacie, nei primi decenni del Novecento, tanto che le dune completamente spoglie sono ancora oggi rare.


Cabras, Is Arutas

La particolare spiaggia di Is Aruttas, che si estende per varie centinaia di metri, deve la sua peculiarità alla sabbia, composta da piccoli granelli di quarzo tondeggianti, con sfumature di colori che si alternano, a tratti, tra il rosa, il verde chiaro e il bianco. Come le altre spiagge del Sinis-Montiferru, è uno dei luoghi più frequentati dagli appassionati di surf, che solcano con la tavola le sue acque anche nei mesi invernali, momento in cui è possibile godere di alte e lunghe onde.


Cabras, Maimoni

La spiaggia di Maimoni, come la vicina spiaggia di Is Arutas, ha come singolarità la sabbia chiarissima con sassolini di quarzo rosa e bianco, con le più molteplici sfumature, che la impreziosiscono e la rendono unica. Bisogna ricordarsi, però, che è assolutamente vietato portar via i granellini di quarzo.

L'origine del toponimo è legata al dio dell'acqua, Maimone appunto, al cui culto si ricollega anche la chiesa di San Salvatore, edificata nel XVII secolo sui resti di un ipogeo.