Chiesa di San Gavino

Tipo Punto: 
Chiesa
Località: 
Aidomaggiore

La chiesa di San Gavino è il monumento più antico del paese. Sorge nella parte settentrionale dell’abitato e un tempo lo delimitava, dominando le campagne adiacenti data la sua posizione arroccata sulla cima di un modesto pendio. Tuttora il monumento è il più importante del villaggio dopo la chiesa parrocchiale in quanto attorno ad esso ruotano le fondamentali tradizioni religiose dell’anno: Sant’Antonio e soprattutto la Settimana Santa.

Secondo notizie da fonti di una remota e radicata tradizione orale, la chiesa di San Gavino era l’antica sede parrocchiale del paese e il santo titolare il suo patrono, forse sino alla fine del 1400 – primi del 1500, quando divenne chiesa parrocchiale Santa Maria delle Palme. 

Quando Vittorio Angius visitò il villaggio di Aidomaggiore, San Gavino sorgeva all’estremità del paese, verso tramontana, cioè verso nord. 

Come già detto, l’edificio è costruito sopra un sito più elevato rispetto al territorio circostante. La sua impostazione è chiaramente romanica, originariamente ad unica navata, con la parte absidale orientata verso est e la facciata verso ovest. L’attribuzione romanica è stata avvalorata dalla scoperta di una monofora in trachite rosa, con arco a tutto sesto in basalto, nella parete sud della navata, che nel passato era stata murata e intonacata. Tale apertura ha inoltre una strombatura verso l’interno,così come le altre due della parte posteriore absidale. Questa apertura è posta a circa 2 metri dal piano interno di calpestio nella zona del presbiterio, fra la porta secondaria e l’apertura della sagrestia.

Posizione

GPS: Lat. 0° 0' 0" N - Lon. 0° 0' 0" E